Si riporta di seguito il “Protocollo per l’idoneità e la ripresa all’attività sportiva agonistica in atleti non professionisti Covid-19 positivi guariti e in atleti con sintomi suggestivi per Covid-19 in assenza di diagnosi da Sars-COV-2” di cui si è fatta promotrice presso il Ministero della Salute, il Ministero dello Sport e delle Politiche Giovanili e le Regioni la FMSI, nella sua qualità di Federazione medica del CONI e Società Scientifica accreditata dal Ministero della Salute, unica nell’ambito della Medicina dello Sport.

Il documento è stato approvato dallo stesso Ministero della Salute, con circolare della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria, previa condivisione con il Ministero dello Sport, il CONI, il Comitato Paralimpico e le altre Società Scientifiche e Istituzioni del Gruppo di Lavoro “Tutela della salute nelle attività sportive”.

L’obiettivo condiviso è quello di favorire la ripresa dell’attività sportiva, quale fondamentale strumento di prevenzione e tutela della salute fisica e mentale, in condizioni di sicurezza per l’atleta e, contestualmente, senza ulteriore aggravio del Sistema Sanitario Nazionale – già molto impegnato nella gestione dell’emergenza pandemica – e limitando altresì i costi a carico delle famiglie dei test diagnostici obbligatori, che pure rimangono nella discrezionalità del Medico Specialista in Medicina dello Sport, a seconda dello stadio clinico della patologia.

Il documento può essere sottoposto a successivo aggiornamento o integrazione in base all’evoluzione delle conoscenze e follow-up in merito all’infezione da Sars-COV-2.

 

Circolare-idoneit-sportiva-np-covid-13-1-21

 

Si chiuderà quest’oggi il trittico di mattinate dedicate alle visite mediche per le rondinelle

 

Al Panathleticon scattate le visite mediche: giocatori in forma smagliante

 

Caro Brescia, ti scrivo…

Il bresciano, presidente della Federazione medico sportiva italiana, a New York per un’audizione alle Nazioni Unite sulle malattie non trasmissibili

Bresciaoggi

La recente normativa ministeriale, recepita dalla Regione Lombardia con nota regionale PROT. G. 2018.0025177 del 31/07/2018 ha modificato l’età di accesso all’ attività sportiva agonistica per alcuni sport.

Di seguito riportiamo il link alla nota regionale.

Vi invitiamo a contattare Panathleticon Medicina dello Sport per ogni necessità di chiarimento al numero 030/2424969.

Il link sotto riportato presenta il decreto del Ministro della Salute di concerto con il Ministro dello Sport concernente l’esclusione dall’obbligo della certificazione medica l’attività sportiva in età prescolare dei bambini da 0 a 6 anni.

esclusione-certificazione-medico-sportiva-eta-prescolaredocx

2-marzo-2018

23-febbraio-2018

16-febbraio-2018



© 2015 Panathleticon Via Aldo Moro, 14 - 25124 Brescia
Tel. +39 030.2424969 - Tel. +39 030.2450819 - Fax +39 030.5785894 - Email: info@panathleticon.it - Amministrazione trasparente - Privacy and Cookie Policy

Sistema Sanitario - Regione Lombardia
Federazione Medico Sportiva Italiana - unica struttura convenzionata per le province di Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova e Sondrio
International Federation of Sports Medicine